L’Amore… esiste? cos’è?

[introduzione di un seminario di Ra Uru Hu sulle Porte dell’Amore in Human Design]


L’Amore 

“Sono nato per essere un romantico e ho passato tutta la mia vita ad amare. Ad innamorarmi.
Non ho mai avuto idea di cosa diavolo fosse, ma mi piaceva molto il programma. Ero molto individuale, essendo un fenomeno da baraccone. Queste cose sembrano sempre così magiche. Sono il cuore delle nostre tradizioni letterarie, della nostra musica.
Se accendi la radio, sentirai la parola amore così spesso che sembra un detersivo in vendita. È dappertutto. È ovunque perché è l’eterno mistero, ed è l’eterno mistero perché non esiste.
Non voglio iniziare questi tre giorni come se volessi fare a pezzi l’amore, ma voglio partire dalle basi.

Quello che vi descriverò nei prossimi tre giorni è quello che io chiamo connettività: diversi modi in cui gli esseri umani e la loro geometria si allineano l’uno con l’altro, i diversi modi in cui interagiamo l’uno con l’altro e i diversi livelli di connettività. Abbiamo una parola per descrivere tutte queste varie connettività. Lo chiamiamo amore.

So che se potessi salire all’interno di una delle mie cellule, e scendere fino ai nuclei e salire su un filamento genetico, se potessi stare accanto a un gene, so benissimo che quel gene non sa nulla dell’amore. Questo lo so. Sa cosa vuol dire essere un gene, e non sa nemmeno cosa sia essere un tutto. Non ne ha idea. Quando guardo l’umanità, quando guardo la vita nel suo insieme, vedo una totalità così vasta che per la maggior parte degli esseri umani è incomprensibile. Lo chiamo Biverso, quello che

chiamo questo vasto, vasto, vasto luogo in cui la vita e la coscienza si stanno fondendo.

L’illusione della separatezza

La cosa più magica dell’essere umano è l’illusione di essere separati. È dove si trova tutta la sofferenza.

La cosa più magica dell'essere umano è l'illusione di essere separati. È dove si trova tutta la sofferenza.
Cristallo della Personalità (posizionato nel Centro della Testa), Cristallo del Disegno (posizionato nel Centro Ajna) e Monopolo Magnetico (posizionato nel Centro G)
Tuttavia, è la cosa più magica di noi, perché non lo siamo, ma abbiamo questa incredibile illusione di separatezza.
Tutto sulla natura della nostra separatezza è qui nel Centro G, in ognuno di noi. Al centro di questo centro G
c’è il Monopolo Magnetico. Questo Monopolo Magnetico è qualcosa che, di per sé, è l’ultimo grande mistero da scoprire. Ci tiene letteralmente uniti nell’illusione della nostra separatezza e ci fa muovere lungo la pista.
Se tornate all’inizio, all’inizio del programma di vita, il Cristallo del Disegno e il Monopolo appartengono insieme. Sono fatti l’uno per l’altro. Si adattano insieme come una mano che entra in uno stampo. Ora, pensate a quello che succede.
Nel momento del vostro concepimento, avete un Cristallo del Disegno e un Monopolo Magnetico e sono legati insieme.
Nel momento in cui all’interno dell’utero la vita inizia, può iniziare solo quando quel Cristallo del Disegno (ciò che sta per
manifestare la vostra forma) e quel Monopolo si separano. Ora, questa è una formula antica. In questa separazione, perdiamo l’amore, perché, vedete, c’è solo un modo per descrivere l’amore.
L’unico vero modo in cui si può descrivere l’amore è l’interezza, dove tutto sperimenta insieme.
L'unico vero modo in cui si può descrivere l'amore è l'interezza, dove tutto sperimenta insieme.
Questa è la nostra unità, ed è un’unità che è trascendente perché non abbiamo la capacità, all’interno della nostra limitazione, di parteciparvi. Finché siamo vivi, il cristallo di design che si trova nel nostro Centro Ajna e il Monopolo che si trova nel nostro Centro G, sono separati l’uno dall’altro e tutto ciò che vogliono fare è incontrarsi di nuovo.

È uno dei miei grandi scherzi. Vuoi trovare l’amore? Muori. Lo ottieni immediatamente. È il mistero dell’amore. Lo ottieni immediatamente. Lo capisci immediatamente nel senso che nel momento in cui il Monopolo si aggancia al Cristallo di Disegno, è intero. Tutta la nostra totalità viene tirata insieme, letteralmente, da tutti quei monopoli.
Quindi, non c’è modo che noi siamo disegnati per sperimentare l’uno. Perché pensate che abbiamo inventato il monoteismo? È uno dei concetti più assurdi che gli esseri umani abbiano mai inventato. L’abbiamo inventato perché sappiamo, più o meno, da qualche parte dentro di noi, che siamo una totalità, che c’è, in qualche modo, una sorta di totalità in questo. Ma non possiamo saperlo. È una delle cose che so così profondamente della vita.
È qualcosa che non potremo mai sapere perché è il mistero che ci lega alla totalità. Non sta a noi saperlo. Non è il nostro compito venire in queste forme.
L’esperimento dell’incarnazione è di impregnare la forma con la coscienza.
Nel compimento di portare la coscienza nella forma è la capacità di trovare un modo per connettersi all’altro e, nel senso più primitivo, iniziare a creare un tutto. È il nostro processo.
L'esperimento dell'incarnazione è di impregnare la forma con la coscienza.
Nel compimento di portare la coscienza nella forma è la capacità di trovare un modo per connettersi all'altro e, nel senso più primitivo, iniziare a creare un tutto. È il nostro processo.
Vi mostrerò tutti i modi in cui ci connettiamo e tutte le illusioni d’amore che ne derivano. Tutti questi  modi di connettersi
sono solo parte del nostro programma. Fa parte del nostro programma sapere come essere uno con l’altro. È la cosa che ci attira più profondamente. Non importa quale sia il sesso. Non importa quali siano le circostanze. Ognuno di noi ha
strati e strati e strati di connettività con gli altri.

Ora, poiché abbiamo dei pregiudizi, abbiamo dato a tutte queste diverse connettività etichette diverse. Alcune sono davvero amore; alcune sono solo desiderio. Alcune sono questo. Alcune sono quello. Diamo loro tutti i nomi in codice, ma conosciamo la verità: nessuna di queste è amore. Nessuna di loro è amore. È un termine generico. È il grande ombrello che copre ciò che è davvero semplicemente connettività, e questo non significa sminuire la sua bellezza.

Dicendo che non c’è vero amore, riconosciamo che è il nostro lavoro cercare di trovare un modo per raggiungerlo.
Dicendo che non c'è vero amore, riconosciamo che è il nostro lavoro cercare di trovare un modo per raggiungerlo.
Siamo disegnati, attraverso la connettività, per continuare ad inventare tutti i tipi di modi di amare. Questo è il nostro lavoro. In realtà siamo creature molto amorevoli.
Lo siamo davvero, ma non è l’amore di questo tipo di sdolcinatezza sugli strati. Siamo davvero creature che si connettono. Siamo creature da rete. Siamo creature che legano. Questi siamo noi. Questa è la nostra specie.
Vedere queste cose meccanicamente non toglie loro la bellezza. Non lo fa. Il fatto che io sappia che sto giocando il

gioco della connettività non diminuisce la sua bellezza nell’ombrello più grande che chiamiamo amore. Semplicemente mi rendo conto di cosa sia e non sono un babbeo dell’illusione. L’illusione è un assassino.

Vi porterò attraverso ogni singolo strato di connettività, e poi vedrete quali sono le meccaniche, e in questo, forse, troverete ciò che è corretto per voi in termini di quale connettività è davvero la connettività che fa la differenza per te, che ti dà il senso di soddisfazione di aver trovato ciò che non puoi avere nella vita.

Non siamo tutti soli? Non è la verità? E non importa chi abbiamo nella nostra vita, e non importa la qualità del nostro
amore, che sia un genitore o un figlio o un amante, tutti sappiamo che non è l’Amore. Lo sappiamo tutti, sempre. Questo è il grande mistero. Non ci è mai permesso di arrivarci in questi pacchetti. Altrimenti, smetteremmo di cercare.

La coscienza non crescerebbe, né tutta la bellezza della nostra diversità e della nostra magia, perché alla fine, ognuno di noi è un aspetto diverso dell’amore. Ognuno di noi è una mitologia, una mitologia perfetta, un frattale perfetto dell’amore del tutto. Mi piace la battuta. Quando arrivi a vedere la barzelletta, rinunci a pensare di avere diritto a ciò che non potrai mai avere, e tutta la tristezza lascerà il tuo corpo.

Alla fine, ognuno di noi è un aspetto diverso dell'amore. Ognuno di noi è una mitologia, una mitologia perfetta, un frattale perfetto dell'amore del tutto.

La struttura dell’amore

C’è una struttura e, come tutto ciò che ha a che fare con il Disegno Umano, nel momento in cui potete veramente afferrare la
struttura, potete cominciare a vedere come funziona. Vi mostrerò tre diversi tipi di componenti che costituiscono la capacità di identificare i temi della connettività, in termini di come le persone si relazionano ad essa come amore, e anche di vedere il contesto più ampio non solo di ciò che il tema è, ma di come il tema effettivamente opera.
Funziona in questo modo. Ci sono porte specifiche dell’amore. Passerò attraverso le porte specifiche dell’amore: il modo in cui gli esseri umani operano in connessione l’uno con l’altro attraverso la matrice del disegno. Quando vedete due corpi grafici insieme, è ovvio. Vedete come si connettono, e tutti noi sappiamo che ci sono diversi modi in cui ci connettiamo quando due grafici si uniscono. Una delle cose da riconoscere sulla vera natura dell’amore è che quando una di queste porte dell’amore fa parte della connettività di partnership del corpo grafico, è qui che si hanno questi temi molto potenti dell’amore, o l’assunzione dell’amore, emergono.
Quindi, vi mostrerò i temi delle porte e poi vi mostrerò come i temi delle porte operano meccanicamente
nelle partnership in cui le persone si incontrano. Infine, lo vedremo nel contesto dell’incarnazione e nel contesto del
tipo. In altre parole, passeremo attraverso tre fasi di osservazione di come sperimentiamo, meccanicamente, quello che

chiamiamo amore e come sono i diversi tipi di amore. In questo, tra l’altro, vedrete voi stessi. E naturalmente, questa è sempre la parte migliore del viaggio.

Per prima cosa, voglio mostrarvi due illustrazioni. Voglio che possiate vedere le dieci porte che
rappresentano la tematica dell’amore. Ora, in queste dieci porte, c’è sia un dieci che un undici, perché la decima porta apparirà come una porta dell’amore che opera in due modi diversi. In altre parole, la decima porta è molto importante in termini della tematica dell’amore.
Vedremo che sono queste dieci porte attraverso le quali si vive il tema dell’amore.
Tutti noi, in generale, abbiamo un tema d’amore fisso nella vita, qualunque sia la porta che avete. (Alcune persone non ne avranno nessuna, cioè non avranno un tema fisso, e dovreste vedere come guardano la vita). Il momento in cui otteniamo
connettività a quel tema è il momento in cui cominciamo a sperimentare l’illusione dell’amore. Ricordate, al non sé è stato insegnato l’amore dai non-sé. In altre parole, molte delle cose che descrivo sulla natura dell’amore sono davvero molto difficili da digerire per il non sé. Il vero sé, poiché può prendere decisioni accurate e corrette nel suo processo, tende a prendere le decisioni giuste in termini di chi dovrebbe essere nella sua vita, chi dovrebbe essere il suo amante, e così via. Così, essi tendono a sperimentare ciò che è corretto per loro in termini di connettività.
È molto importante all’inizio, quando si guardano queste dieci porte, come io passo attraverso ognuna di esse in dettaglio, per riconoscere che è qui che l’amore emerge in noi. Qui è dove sono i nostri temi d’amore. A seconda di come gli altri si connettono a noi e ricordate, questo riguarda tutti gli altri: genitori, amanti, figli, amici, comunità, famiglia, tribù, e così via ci saranno sempre forze che si collegano ai vostri temi d’amore.

Solo quando cominci ad essere veramente corretto con te stesso, questo smette di essere terribilmente confuso, perché fuori dal non sé, puoi avere lo stesso dannato tema d’amore.

Solo quando cominci ad essere veramente corretto con te stesso, questo smette di essere terribilmente confuso, perché fuori dal non sé, puoi avere lo stesso dannato tema d'amore.
Può avere lo stesso dannato tema d’amore ancora e ancora e ancora con le stesse forze che non sono buone per te.
Il momento in cui stai veramente operando come te stesso, quei temi d’amore operano correttamente.
Il momento in cui stai veramente operando come te stesso, quei temi d'amore operano correttamente.
In altre parole, si ottiene il giusto tipo di connettività, e questo è il punto di tutto questo.
Tutto ciò che voglio fare per voi è illustrare questi temi e come funzionano, e poi potete vedere quei temi emergere attraverso la vostra pratica di questa conoscenza. Vedrai che ciò che non ti appartiene, i temi dell’amore che non sono attivati nel tuo grafico, sono quelli che guidano la tua vita.
Nel vostro grafico, sono quelli che vi fanno impazzire. Quelli sono quelli che pensate di dover avere, che pensate vi appartengano e quando arriva qualcuno e ve lo porta, pensate di aver trovato l’amore. Poi, oh ragazzi, vi fate male.

Amore mondano e anti-mondano

Quindi, abbiamo due tipi di temi che sono all’opera. Alcune persone avranno solo un lato o l’altro lato. Alcuni li avranno entrambi, ma per favore capite: sono molto, molto diversi nel modo in cui operano in termini di incontrare l’altro, indipendentemente dalla qualità della connettività effettiva, perché tematicamente sono diversi.

Poi avete le sette porte mondane dell’amore. Ognuna di queste porte dell’amore porta con sé una richiesta di connettività personale, e attraverso ognuna di queste sette porte dell’amore mondano, otteniamo le nostre illusioni d’amore. Cioè, le nostre illusioni di persona/amore. Ognuno di essi opera attraverso una terminologia mondana, attraverso

chiavi mondane. Si tratta di trovare l’amore attraverso questi temi con l’altro.

Ci sono due tipi di porte come tematiche dell’amore. Ci sono le porte d’amore antimondane, qui nel Vascello/Vaso dell’Amore. Questo è un amore che è profondamente radicato nel Monopolo stesso. È il potenziale dell’amore trascendente, e raramente si sente fortemente come amore personale. Come vedrete mentre attraversiamo i cancelli, la connettività che si cerca attraverso il centro G è una connettività trascendente, una connettività transpersonale che va oltre la semplice identificazione con un altro. È antimondana.
Queste porte mondane dell’amore stanno cercando l’amore con qualcuno, e stanno cercando che quell’amore emerga

attraverso qualunque sia il tema. Nelle quattro porte del Vascello/Vaso dell’Amore, è trovare l’amore attraverso qualcuno, e l’amore stesso non è nemmeno necessariamente in quell’essere. È attraverso di loro, se vuoi. Quindi, due temi fondamentali dell’amore: l’anti-mondano (il potenziale trascendente) e il mondano.

Riconoscete una cosa: il Disegno Umano è un binario.
il Disegno Umano è un binario
È bello dire che queste sono le porte dell’amore, ma sai, sono anche le porte dell’odio. Sono le porte del ‘Amo’ o ‘Non amo’. Questi temi sono sempre all’opera. Altrimenti, voi
non sareste protetti. Pensateci. Se avete un cancello, un cancello forte nel vostro disegno, un tema d’amore nel tuo disegno, incontrerai il richiamo a questo per tutto il tempo. Sempre. Dovete essere in grado di discernere in questo. Dovete essere in grado di evitare di essere ingannati dall’essere tirati verso gli stessi temi ancora e ancora e ancora e ancora ancora e ancora e ancora, riconoscendo che ci possono essere pochissimi esempi all’interno di quella

tematica, nella connettività, che funzioneranno davvero per voi. Quindi, guardate nella vostra mappa, e tenetelo a mente mentre vi porto attraverso queste porte.

La meccanica dell’amare di più

Da quando sono stato cosciente del concetto di cosa sia l’amore, e durante tutto il mio processo di trattare con le persone e ascoltare le loro storie, c’è qualcosa che emerge che è così ovvio, ed emerge continuamente. Posso vederlo quasi
ovunque. Ciò che emerge è che un partner ama sempre di più l’altro partner. È una delle storie più antiche dell’amore.
È una storia che si vede sempre. Porta a tutto questo: “Perché non mi ami quanto ti amo io?” e così via, e così via,
e così via. Ma è una delle cose più comuni in amore. È una delle cose più comuni nelle coppie. È una delle cose più comuni. Insieme a questo, perché esiste, perché è una realtà, vengono tutti i pregiudizi nel modo in cui il Maya confonde e distorce le cose, nel modo in cui il non-sé guarda le cose.
Vi darò un modo semplice per capirlo. Pensate alla differenza tra avere una porta d’amore in un centro aperto
e avere una porta dell’amore in un centro definito. Se avete una porta dell’amore in un centro aperto e avete bisogno di qualcuno che porta una connessione elettromagnetica a questo, voi lo amate molto più di quanto lui ami voi. Non è niente di più di questo. Non è un problema. È solo il modo in cui funziona la meccanica. Se sei uno che ha la porta definita dell’amore, non hai lo stesso tipo di risposta. Non ce l’avete. Il tuo cancello dell’amore funziona. Il tema è sempre lì. Sta solo indagando altre connettività. Ma se quel cancello dell’amore è in un centro aperto, sembra che l’amore sia QUELLO: “Questo è quello giusto! Questo è questo! Devo averlo!” E poi hai tutti i problemi a causa della psicologia e delle bugie che ci sono. Poi si ottiene tutto questo disagio: “Beh, se io ti amo così tanto e tu non mi ami altrettanto, allora abbiamo un problema nella nostra relazione”. Non è vero. È solo meccanica.
È solo meccanica.
Questa è una delle cose da capire sulla bellezza di ciò che fa il disegno. Non porterà via la magia di quanto sia bello l’amore, non importa quale sia la connettività, ma ti permette di capire come funziona. Nel momento in cui si capisce come funziona, ci si può rilassare.
Nel momento in cui si capisce come funziona, ci si può rilassare.

Puoi permettere all’amore, alla connettività, di operare nel modo in cui è destinato a operare, con voi che siete corretti in questo. Allora puoi davvero sperimentare ciò che c’è, e se hai un cancello d’amore in un centro aperto, sei lì per imparare questo.

Ho molte porte dell’amore. Quasi tutte sono definite. Ma sapete, c’è una porta dell’amore che ho che è aperta.
Mi ha sedotto all’infinito nella mia vita. E ora non lo fa più. Conosco il gancio. Mi capita di avere i miei cancelli definiti, quindi so che otterrò l’amore in quei posti ed è lì che è corretto per me. Non sono qui per essere trascinato nel desiderio. Questo non sono io, e so che è una trappola perché so, in quelle situazioni, che è innaturale per me.
Vedi, se sei corretto, dove troverai l’amore è dove l’amore è corretto in te, i meccanismi per l’amore che sono
corretti in te. Siamo una totalità; ci sono tutti i tipi di variazioni. Ci sono persone che non conosceranno altro che questo profondo, vuoto, perché le loro porte dell’amore sono in centri aperti e sembra che sia sempre l’altro e che siano
sempre totalmente assorbiti, e si perdono in loro, e poi la porta dell’amore viene portata via e passano attraverso questo
profondo dolore. È tutto.
La maggior parte di noi ha queste porte dentro di sé, ed è attraverso queste porte che possiamo imparare essendo noi stessi, non prendendo intellettualmente una decisione: “Non entrerò in questo amore, o in quell’amore, o in quell’altro amore, perché non è davvero corretto per me”. Non si tratta di questo. Quando sei corretto, quando stai vivendo la tua Strategia, quello che vedrai è quella risonanza a quei temi d’amore che sono corretti per te, e poi lentamente, puoi de condizionarti da pensare che tutti quei temi d’amore che non hai sono ciò che meriti, o ciò di cui hai bisogno, o ciò che è importante per te, perché non è vero.
Quando sei corretto, quando stai vivendo la tua Strategia, quello che vedrai è quella risonanza a quei temi d'amore che sono corretti per te, e poi lentamente, puoi de condizionarti da pensare che tutti quei temi d'amore che non hai sono ciò che meriti, o ciò di cui hai bisogno, o ciò che è importante per te, perché non è vero.
Nel momento in cui riesci a vedere l’amore per quello che è, puoi davvero stare con qualcuno. Voglio dire che puoi davvero stare con qualcuno.
Non è come stare con qualcuno che è un potenziale su cui lavorerai, che forse questo migliorerà o che cambierà, e così via. Puoi davvero stare con qualcuno perché l’amore è corretto. È come tutt’altro sul disegno. Il disegno è qui per eliminare le generalizzazioni che ci torturano, che in qualche modo dobbiamo essere esattamente nel modo in cui lo fa Hollywood, o qualsiasi altra cosa. Ognuno di noi è unico nella sua capacità di amare, e tutti noi l’abbiamo. Il momento in cui vivi la tua natura, puoi sperimentare la tua capacità d’amore. Questo è qualcosa di molto speciale.
– Ra Uru Hu –
Ognuno di noi è unico nella sua capacità di amare, e tutti noi l'abbiamo. Il momento in cui vivi la tua natura, puoi sperimentare la tua capacità d'amore. Questo è qualcosa di molto speciale.
Condividi su:

Ti potrebbe interessare anche:

La bellezza di ciò che sono

Nella vostra relazione con l’altro c’è tutto il potenziale per poter vivere correttamente questa vita. Non si tratta solo di te. Se foste in una caverna da soli, ci passerete il resto della vostra vita, bene. Lo sarai; sarai consapevole, sarai sveglio, sarà meraviglioso finché manterrai l’esperimento, andrai oltre i sette anni, questo è meraviglioso. […]

LEGGI TUTTO

Il futuro: sopravvivenza individuale e piano materiale

Le principali istituzioni sono già sulla sabbia ora (nel senso “poggiano sulla sabbia”; sono precarie). Tutte loro stanno cominciando a perdere la loro capacità di essere al servizio. Ho appena letto una cosa sbalorditiva che uno su 50 bambini in America sotto i sette anni è senzatetto. È sbalorditivo se ci pensi, e questa è […]

LEGGI TUTTO

Vedi chi sei

“Quando comprendi la meccanica del tuo Disegno avverti un senso di appartenenza alla vita che immediatamente porterà una differenza al tuo processo.Quando vivi il tuo Disegno, vedi Chi sei.Quando riconosci il tuo Tipo e applichi la corretta Strategia, quello è il momento in cui sei nella tua vera natura ed entri nella vita in maniera […]

LEGGI TUTTO

Human Design System – il Manuale di nessuna colpa. Messaggio per la Nuova Era.

Testo di Ra condiviso oltre 20 anni fa che prevedeva già il crollo delle istituzioni per la rinascita di una nuova coscienza individuale. “È così interessante osservare il modo in cui funziona il mondo. Molti anni fa, nel 1989, in un piccolo sobborgo fuori Frankfurt, in Germania, ho scritto il primo libro in Human Design. […]

LEGGI TUTTO

Iscriviti alla newsletter

clicca qui e controlla in spam e promozioni.

17/19 Maggio - Padova
Corso di base di Human Design
in presenza e online