Cambio nodale: l’impaziente attesa per l’interazione

Salve a tutti,
dal 15 febbraio c’è un cambio nei Nodi Lunari [ 26/45 > 5/35 ] che rappresentano l’ambiente, il contesto in cui ci muoviamo; e come tale scenario ci condiziona.

PREMESSA
Stiamo parlando di forze condizionanti per cui non aspettiamoci di essere condizionati da miracolose forze salvifiche di prodigiosa violetta frequenza ma anzi, da stimolanti provocazioni planetarie che ci condizioneranno a cedere all’omologazione e a infognarci in altro ciclico modo nei melmosi e melliflui automatismi del nostro non sé.

È una brutta cosa? Possibile che l’Universo ci mandi solo condizionamenti “negativi”?
Possibile che voglia infierire su di noi? Ma come è possibile se tutto è amore?

1. Se ti stai facendo simili domande: attenzione all’inconsapevole agito RUOLO DI VITTIMA.
Se siamo in questa attuale situazione di limitazione, in gran parte è dovuto a questo ruolo generato da nostre ferite non riconosciute e non guarite che ci impediscono di prenderci la nostra responsabilità e diventare adulti consapevoli.
Cominciamo a rendercene conto quando accade e portiamoci attenzione = auto indagine.
È il primo passo per la guarigione e ritornare ad essere umani (?) liberi (?).

2. L’Universo/il Divino (Noi stessi quando ci riconosciamo come SÉ) è Amore e cospira sempre affinché Noi possiamo evolvere e maturare consapevolezza.
Ed è proprio per questo che ci invia le forze condizionanti.
Perché proprio esercitando la nostra unicità le possiamo filtrare e, attraverso l’attrito alkemico tra la nostra individuale verità e queste forze omologanti, possa nascere la consapevolezza attraverso l’illusorio gioco del libero arbitrio che abbiamo deciso di sperimentare su questo piano.
Il divino ci aiuta ma non se cadiamo nella pigrizia e attendiamo che tutto si compia magicamente fuori di noi delegando qualcun altro di vivere e decidere al posto nostro.
Ci chiede il nostro contributo.

Altrimenti – con infinito amore – per nostra inconsapevole scelta – ci massacra finché non comprendiamo che siamo parte attiva dell’Universo e come tale dobbiamo muovere il… CUore!

COSA ACCADE?
Ci lasciamo alle spalle (seppur con lunghi strascichi) i nodi lunari che ci condizionavano all’aggressività, rabbia, reattività, violenza, manipolazione e coercizione (per stimolarci la comprensione, la compassione, il perdono, l’empatia…) ed entriamo sul palcoscenico proposto dagli attuali Nodi Lunari che ci condizionano con l’attendere (5) interazioni che ci portano al progresso (35).
Chiaramente, in base alla sopracitata premessa, ciò che ci provocheranno i transiti saranno situazioni in cui ci sarà molto difficile attendere, aspettare e sarà molto più facile sbilanciarci emozionalmente a reagire, agire d’impulso, manifestare immediatamente il primo pensiero ed emozione che ci arriva.
In pratica NON ASPETTARE.

E cosa ci ricorda proprio l’Esagramma 5?
ATTESA COME STATO ATTIVO DI CONSAPEVOLEZZA

E cosa succede se invece di seguire la nostra Strategia & Autorità e di aspettare la chiarezza per parlare e agire… iniziamo subito a manifestare?
Ciao, ciao Consapevolezza! 🤗 😥

E come ci può “aiutare” il Programma Evolutivo a complicarci la vita per innescare il fuoco alkemico che ci porta alla Consapevolezza? Semplice! Adescandoci con una super “carota” 🥕 facendo leva sui nostri più atavici e intestini desideri: il Cambiamento. Il Progresso. L’aspettativa di condizioni migliori di vita (35).

Facilmente saremmo condizionati ad interagire, condividere, desiderare esperienze sempre più nuove e diverse, metterci in gioco in ogni occasione possibile, fuggire la noia, cercare di stupire, apparire ecc.

Attenzione dunque alla fame di progresso, novità, scandalo, sensazionalismo, voler apparire, mostrarci; e alle nostre interazioni: che non siano forzate per dimostrare, volere qualcosa e/o che non degenerino in forme di dipendenza.
Il ché sarà molto facile se siamo spinti ad interagire di fretta, senza esserci prima ascoltati attendendo di seguire il nostro sentire, la nostra verità.

DA RICORDARCI:
✅ In tutta questa ricerca del progresso ricordiamoci che NON PUÒ ESSERCI IL PROGRESSO SENZA CRISI.
Sicché accogliamo (che non significa subire) eventuali dolori, difficoltà e sfide.
Perché è proprio nell’accogliere queste situazioni che le possiamo trascendere e infine può emergere il progresso.

✅ Evitiamo di farci guidare dalle aspettative nelle interazioni o, per lo meno, aspettiamoci che ci deludano se iniziamo ad interagire in maniera compulsiva, senza presenza.

✅ Portiamo attenzione al rispetto dei nostri bio-ritmi. Evitiamo eccessi, dispersioni.
Riconosciamo i nostri limiti (quando saperci fermare) e usiamo bene il nostro tempo seguendo ciò che ci risulta semplice e soddisfacente fare, ciò che ci piace e dove ci sentiamo riconosciuti. Nel rispetto dei nostri tempi.

✅ L’Attesa non è stare fermi senza fare nulla ma prezioso tempo di auto-indagine per ricordarci chi siamo: Osservatori/Sé.
E “osservando” comprendere che tanto di quello che facciamo e crediamo di essere è inutile, dispersivo e controproducente.
Attesa intesa come SAPER ATTENDERE.
ATTENDERE = FERMATI E RICORDATI CHI SEI.
Quando hai chiaro chi sei, in presenza, procedi… e interagisci.

✅ Parole chiave per questi mesi: pazienza, fiducia, valide alleanze, focus sulle priorità (in accordo ai propri principi/valori).

Buona sperimentazione nell’arte dell’attesa e delle corrette potenzianti interazioni.

Aho Metakuye Oyassin (per tutte le nostre relazioni) 🌈

Condividi su:

Ti potrebbe interessare anche:

2. AIUTATI CHE DIO TI AIUTA – CONSIDER-AZIONI SULL’ ASPETTARE [1° parte]

CHIAVI e CONSIDERAZIONI SOTTO QUESTI STIMOLANTI TRANSITI DI LIMITAZIONI CHE MUTANO LA NOSTRA DIREZIONE DI VITA 2. AIUTATI CHE DIO TI AIUTA – la manifestazione del Divino inizia da Noi. CONSIDER-AZIONI SULL’ ASPETTARE [1° parte] In particolare chi è entrato in contatto con il messaggio di Human Design sa quanto fondamentale sia l’attesa. Indipendentemente dalla […]

LEGGI TUTTO

Ricomincio la stessa vita. O no?!

TRACCIA AUDIO IN FONDO AL TESTO  Salve a tutti, dal 28 aprile al 3 maggio il Sole ritorna nell’Esagramma 24: la Porta della Razionalizzazione; il Ritorno. Dopo la cura del transito precedente ecco ora arrivare la razionalizzazione. Il termine razionalizzazione può sembrare qualcosa di mentale e di conseguenza “negativo” per come è concepito il mentale […]

LEGGI TUTTO

Incontro tra Sé… e Sé

  Salve a Tutti, dal 31 ottobre al 5 novembre il Sole transita nell’Esagrama 44: la Porta  della Allerta; Andare all’Incontro. Con questo Esagramma finisce il Quarto dei Legami: il periodo dell’anno in cui il tema dominante del condizionamento planetario è la realizzazione di sé attraverso le relazioni. Trovo molto interessante che questo Quarto finisca […]

LEGGI TUTTO

La primaVera della mente

TRACCIA AUDIO IN FONDO AL TESTO  🔊 Salve a tutti, dal 18 al 24 marzo il Sole ci ama e ci accoglie dall’esagramma 25: la Porta dello Spirito del Sé; Innocenza. Con il precedente transito del Sole nella Porta 36 che ci ha proposto il tema della crisi, dell’attrito, del dolore (vedi transito precedente) abbiamo […]

LEGGI TUTTO

Iscriviti alla newsletter

clicca qui e controlla in spam e promozioni.

22/25 agosto - in Maremma
LIVING YOUR DESIGN EXPERIENCE
esperienziale residenziale sui 4 Tipi