Il passato ci guida al futuro… nel presente

TRACCIA AUDIO IN FONDO AL TESTO 🔊

Salve a tutti,
dal pomeriggio del 2 alle prime ore dell’8 febbraio il Sole “ci ascolta” dall’Esagramma 13: la Porta dell’Ascoltare, la Compagnia degli Uomini.
Dopo il transito dei desideri (Porta 41) e quello dei bisogni (Porta 19) [vedi transiti precedenti] il Programma Evolutivo ci suggerisce di portare l’attenzione all’ascolto: ASCOLTARE.
Certo l’ASCOLTO – e non quello con le orecchie ma con la totalità del nostro Essere – lo dovremmo già aver allenato nel sapere riconoscere i nostri desideri e bisogni. Eppure qui parliamo di un diverso tipo di ascolto anche perché con il Sole nella Porta 13 si apre un nuovo Quarto: il QUARTO dell’INIZIAZIONE, della MENTE.
Dal 2 febbraio al 3 maggio il proposito cambia rispetto agli scorsi 3 mesi. Nei prossimi 3 mesi il proposito si attua attraversi la mente e la sua capacità di riflettere, concettualizzare, pensare, analizzare, immaginare, dubitare.
In questo 1° Quarto si ripete il ciclo della Vita: l’anima che si incarna nella forma e attraverso le interazioni matura consapevolezza e riscopre la sua essenza.
In questa sequenza nei prossimi mesi ci concentriamo sul primo punto che è quello dell’educazione mentale: renderci conto che siamo anime incarnate nella forma che riusciamo ad interagire con essa nel momento in cui sappiamo gestire la nostra mente. In quanto o sappiamo gestire la nostra mente o finiamo per farci gestire da lei. Nel primo caso scopriamo la nostra unicità e compiamo la nostra missione dando il nostro contributo unico onorando il senso di questo nostro Viaggio; nel secondo caso facciamo una straordinaria esperienza ma senza rendercene conto, senza aver compreso chi siamo davvero e cosa siamo qui a scoprire.
In questo contesto l’Ascolto non è più questione di Spirito ma propria-mente di Mente. Un ascolto che porta una comprensione e ci rivela uno schema da seguire, da riconoscere, da poter essere utilizzato per saperci muovere su questo piano.
Nello specifico questo Ascolto, nell’esperienza umana, si focalizza sulla dimensione del passato, la retrospezione: l’ascolto alle esperienze del passato per saper riflettere in merito a come muoverci nel presente. Muoverci insieme, in modo collettivo, sapendo come cooperare per una direzione “comune”.
Questo studio del passato in funzione del futuro accade attraverso lo studio del modello esperienziale, dei cicli: l’alternanza delle esperienze che in qualche modo, seppur mai esattamente allo stesso modo, continuano a mostrarsi e riproporsi. Per questo possono essere notate e diventano ispirazioni e insegnamenti su come procedere. Grazie allo studio retrospettivo di quello che è successo – che ci è successo: a noi stessi e a chi ci ha preceduti – possiamo comprendere come procedere. Quanto meno, si spera, senza dover ripetere gli stessi errori.
La consapevolezza, l’evoluzione che comporta, in sostanza è questo: procedere con nuovi errori maturandone esperienza senza cadere negli stessi che ci fanno stagnare nei soliti schemi/automatismi da cui non riusciamo a trarre nuovi stimoli.
A ben vedere è esattamente ciò che si propone di fare la nostra anima nel momento in cui ci incarniamo: fare esperienza e maturare consapevolezza di Sé.
In una visione che passa attraverso la separazione nell’identificazione con l’ego e poi si evolve aprendosi e fondendosi in una dimensione di unità: con se stessi e di conseguenza col Tutto.

A tal proposito l’ascolto proposto dalla Porta 13 è finalizzato alla comprensione attraverso le esperienze passate (vissute, apprese, condivise) ma è pur sempre un ascolto che per arrivare ad una piena consapevolezza deve ricordarsi della dimensione dello spirito da cui proviene e per questo non può ridursi ad un “udire” ma aprirsi ad un “sentire”. Ciò che possiamo chiamare empatia e, specie nel counseling, si definisce ascolto empatico.
Verso la Nuova Era caratterizzata da una maggiore integrità e guidata dal principio femminile YIN della ricettività, la dimensione dell’ascolto empatico è sempre più essenziale. Non certo a caso si trova qui nella Porta 13 che dà inizio al Quarto dell’Iniziazione e ci mostra già quale caratteristica deve avere un’iniziato per trarre il senso da questa esperienza di vita che lo porta a sapersi ascoltare per ascoltare l’altro.
Ciò è indispensabile per disidentificarsi dalle strutture egoiche e aprirsi allo spirito (Ricordo di Sé). Il che comporta nella pratica riconoscere le diverse eppure simili esperienze che ci appartengono come esseri umani e ci mostrano quanto in realtà non solo siamo tutti molto simili al di là delle apparenti differenze ma in essenza siamo un’unica cosa.
Un’unica cosa che vive e si evolve…

Individualmente Insieme.

Ps. portiamo attenzione al valore delle esperienze nostre e di chi ci ha preceduti che, col suo sacrificio,  ha reso possibile la nostra vita ora.

Ps2. in questi giorni (di privacy) riemergono ricordi attraverso foto, diari, lettere, oggetti, luoghi, incontri, condivisioni. Così riemergono e si rivelano segreti.
Non a caso questo esagramma nell’antico tradizionale I Ching si chiama “la compagnia degli uomini”: tempo di ritrovarci e condividere esperienze e, all’occorrenza, segreti per poter evolvere… insieme.

Ps3. in copertina un’immagine tratta dal film Lion – La strada verso casa (Lion) un film del 2016 diretto da Garth Davis che parla di come il passato ci può guidare a ritrovarci e proseguire integri nel presente. Un’integrità che arriva nel momento in cui integriamo in noi le nostre radici che ci permettono di vivere il presente integrando passato e futuro, trascendendo il tempo e lo spazio.

Ps4. Dal 2 febbraio siamo governati dalla “Forza” di  KALI (Porte 13, 49, 30, 55): DEA DELLA PURIFICAZIONE – DISTRUGGERE LA FALSA DEVOZIONE.
Cosa significa? Lo possiamo scoprire nel magico Viaggio condotto da Alok in Le 16 Facce della Divinità… che inizia proprio oggi alle 17!!!
Se lo desideri sei ancora in tempo ad aggiungerti. In ogni caso… tutte le lezioni sono registrate e si possono recuperare.
https://www.humandesigncounselor.com/eventi/le-16-facce-della-divinita/

 

 

Idee e valori universali in un quadro ordinato che ispira la cooperazione umanistica.
Porta 13 - I Ching del Rave
Just Now 3.2.24
Condividi su:

Ti potrebbe interessare anche:

ConTatto: diventare bambini (consapevoli)

TRACCIA AUDIO IN FONDO AL TESTO  🔊 Salve a tutti, dalla sera del 24 febbraio alla tarda mattinata del 1 marzo il Sole ci supporta dall’esagramma 37: la Porta dell’Amicizia; la Famiglia. Grazie al recente transito del Sole nella Porta 55 (vedi transito precedente) abbiamo accennato alla grande mutazione in atto. Una delle mutazioni più […]

LEGGI TUTTO

Transiti di impattanti attriti costruttivi o distruttivi

Dal 15 settembre fino alle prime ore del 21 settembre il Sole è nell’Esagramma 6: la Porta dell’Attrito; il Conflitto. La Terra è nell’Esagramma 36: la Porta della Crisi; l’Oscuramento della Luce. Come abbiamo già visto, fino a inizi gennaio 2022, i Nodi Lunari sono nelle Porte polari 34 e 20 che insieme definiscono il […]

LEGGI TUTTO

Il passato si (s)chiude al mistero

Salve a tutti, dal 10 al 15 settembre il Sole visita l’Esagramma 47: la Porta della realizzazione mentale; Oppressione. Lungo il Mandala del Rave dopo la Porta 64 che parla di confusione che porta alla chiarezza (vedi transito precedente) ora il Sole ci “illumina” con la Porta 47 che parla di oppressione mentale che porta […]

LEGGI TUTTO

Transiti di carismatica consapevolezza al servizio del bene comune… o no

Salve a Tutti, dalle prime ore del 22 al 27 novembre il Sole è nell’Esagramma 34: la Porta del Potere; il Potere del Grande. La Terra è nell’Esagramma 20: la Porta dell’Adesso; Contemplazione. Queste due porte polari e giustapposte insieme formano nel Corpo Grafico il Canale del Carisma; il Disegno dove i pensieri devono divenire atti: […]

LEGGI TUTTO

Iscriviti alla newsletter

clicca qui e controlla in spam e promozioni.

22/25 agosto - in Maremma
LIVING YOUR DESIGN EXPERIENCE
esperienziale residenziale sui 4 Tipi