PASSIAMO AL QUARTO DELLA MUTAZIONE

PASSIAMO AL QUARTO DELLA MUTAZIONE 🌀

Secondo lo Human Design, oggi entriamo nel Quarto della Mutazione che fino al 1 febbraio 2021 ci porta a confrontarci con il tema della Trasformazione.
Con il portale di Samhain siamo entrati nella frequenza trasformativa della morte avvicinandoci all’inverno con le sue introspezioni e revisioni sulle mutazioni passate e in atto.
Arrivano malinconiche le ispirazioni sulla caducità della vita e sulla sua bellezza portate dal verde delle foglie che si trasforma e cade nei suoi caldi colori autunnali.
Subentra ciclico l’invito ad importanti necessarie riflessioni di tutto ciò che abbiamo esplorato sin qui. I transiti ci condizionano a confrontarci con le limitazioni che ci mostrano certezze e illusioni e ci spingono a consapevolizzarci su chi siamo: riconoscere la nostra verità interiore. Come viverla. Cosa dobbiamo lasciar morire/trasformare per sostenerla.

Questa fase di trasformazione inizia con l’Esagramma 1: La Porta dell’auto-espressione – il Creativo.
Questo è l’inizio che dà l’imprinting al ciclo e sento d’aiuto comprenderne a fondo il senso.
Così possiamo iniziare bene questo ciclo fortemente mutativo; che è instabile e destabilizzante ma, proprio per questo, anche di potenziante evoluzione per la consapevolezza.
Serve avere una direzione che appunto ci suggerisce l’esagramma 1 (insieme all’esagramma polare 2: Conoscenza superiore – il Ricettivo).
Qui abbiamo a che fare con il profondo bisogno di esprimere noi stessi, la nostra creatività, la nostra unicità. Che prima va riconosciuta e contattata. E poi seguita, manifestata.

Tre punti importanti su cui portare attenzione:

1. L’UNICITÀ È MUTAZIONE.

Come individui siamo agenti mutativi. Siamo naturalmente creati per mutare: mutare noi stessi e mutare gli altri.
Ci siamo progettati per accogliere il cambiamento e trasformarlo in consapevolezza portando ispirazione creativa attraverso l’esempio.
Non siamo progettati per subire il cambiamento e fissarci in schemi omologati dettati dall’esterno.
Ciò induce ad una involuzione facendoci mancare il nostro più intimo proposito esistenziale.
Tutto ciò che interferisce e blocca la nostra direzione creativa ci conduce alla sofferenza.
Ma non c’è nulla di esterno che ci blocca. Le resistenze sono interne. L’esterno solo le riflette.
I transiti, attraverso le limitazioni, ci invitano a ricordarci chi siamo e perché abbiamo deciso di essere qui. Le esperienze di questi tempi, con le loro stimolanti provocazioni, non sono qui per bloccarci ma ci stanno spronando ad evolvere ritrovando la nostra vera direzione creativa.
Muore ciò che è falso. Vive ciò che è vero.
Con l’esempio della nostra rinnovata creatività/verità mutiamo gli altri e li ispiriamo a trovare la loro.
Non c’è modo di sperare o pretendere un cambiamento esterno se non cambiamo noi.

2. LA CREAZIONE È INDIPENDENTE DALLA VOLONTÀ

La creazione, la mutazione è una forza primaria. Non è qualcosa che possiamo decidere di fare o evitare con la volontà dell’ego. Non dipende dalla coscienza. È la direzione delle vita a cui per natura risuoniamo.
È qualcosa che accade, a cui rispondiamo con la nostra verità. Aperti all’ignoto, allo sconosciuto, al misterioso. Al nuovo che ancora non conosciamo e spaventa le nostre menti identificate.
Voler cambiare che ci pare così auspicabile nel competitivo mondo dell’ego, implica a livello sottile che non stiamo accettando quello che c’è e siamo. Di fatto, nel profondo, decidere di cambiare è più una reazione inconsapevole e indotta che un vero atto di volontà.
Da questo spazio egoico e reattivo di negazione/separazione non può accadere la (tanto sperata) mutazione.
Abbiamo bisogno di arrenderci e accettare che qualcosa sta cambiando. E ci sta cambiando. Siamo chiamati ad aderire a questa nuova realtà nel rispetto di quello che sentiamo giusto per noi. Nei limiti delle nostre attuali possibilità. Senza accettazione non è possibile la mutazione.
Come ci ricorda Saturno nell’esagramma 60: l’accettazione dei limiti è il primo passo verso la trascendenza.
Tempo e pazienza sono i più grandi alleati di questo processo creativo.
L’ego e la sua fretta è il più grande nemico o, da una prospettiva consapevole, il più grande allenatore.
Compagna di questo viaggio è la malinconia che non va respinta e fuggita ma accolta con i suoi doni introspettivi che ci aiutano a riconoscere chi siamo e il nostro potenziale creativo.

3. L’ESPRESSIONE INDIVIDUALE PUÒ REALIZZARSI SOLO ATTRAVERSO L’INTERAZIONE CON ALTRI

La mutazione individuale necessita di essere manifestata all’esterno per influenzare e alimentare nuova mutazione. Questa è la base dell’evoluzione.
Siamo chiamati a vivere e condividere la nostra unicità.
Non solo per noi stessi.
Nonostante ci sia sempre la paura di essere rifiutati e fraintesi abbiamo il bisogno di essere e manifestare quello che siamo: la nostra unicità/diversità.
Imboccare la nostra strada. Insieme. Uniti.
In questi tempi trovando le giuste alleanze, creando connessioni tra forze simili per proteggere e amplificare la frequenza creativa di amore a noi stessi che indica la direzione da seguire. Insieme.
Comunicare e agire per unire e non per separare.

Da qui ai prossimi mesi la trasformazione accade nella consapevole accettazione di chi siamo; nel saper rispondere alla situazione con creatività trovando, nel rispetto di sé e delle proprie convinzioni, l’armoniosa costruttiva interazione con gli altri.
In tempi instabili dove facilmente emergono disagi e reazioni violente, è fondamentale il coraggio di vivere e condividere la nostra verità. Di esserne esempio attraverso fatti concreti e un dialogo sincero e rispettoso delle diversità.

L’UNIONE CREATIVA DI INDIVIDUI RESPONSABILI E CONSAPEVOLI È LA FORZA CHE GUIDA LA MUTAZIONE

4° Quarto della Mutazione/Spirito
Condividi su:

Ti potrebbe interessare anche:

Transiti 2/7 giugno … work in progress to the Progress

Con la pressione a correggere e il desiderio di cambiare……tra dubbi e incertezze che frenano e ferventi slanci ad iniziare…impariamo come Procedere nel Flusso… senza inciampare.  ☉ Il Sole è nell’Esagramma 35: la Porta del Cambio – Progresso♁ La Terra nell’Esagramma 5: la Porta dei Ritmi Fissi – Aspettare☊ Nodo Lunare Nord nell’Esagramma 31: la […]

LEGGI TUTTO

Bisogno di (vere) risposte

Salve a tutti, dall’11 al 17 agosto il Sole transita nell’esagramma 4: la Porta della Formulazione; la Follia Giovanile. Personalmente trovo molto interessante che il Quarto dei Legami/Relazioni inizi con due esagrammi del circuito della logica/comprensione: il 7 (vedi transiti precedenti) e il 4. Il Programma Evolutivo pare mostrarci come, in questa esperienza nella forma, […]

LEGGI TUTTO

Io so che posso!

TRACCIA AUDIO IN FONDO AL TESTO  Salve a tutti, dal 16 al 21 maggio il Sole contribuisce all’evoluzione splendendo nell’Esagramma 8: la Porta della Contribuzione; Rimanere Insieme. Dopo il transito della Porta 23 (vedi transito precedente) ora segue un’altro transito di una forza vitale individuale che ha accesso alla Gola (il Centro della manifestazione). Stiamo […]

LEGGI TUTTO

TRANSITI DI RINNOVATA STRUTTURAZIONE DELLA VERITÀ

Salve a tutti.Sotto l’influsso di questi transiti che strutturano spiegazioni mi piace iniziare ricordando che salve non è un saluto equivalente ad un semplice ‘ciao’ ma un augurio di stare bene, in buona salute (per altro saluto derivato proprio da ‘salutare’.) Un augurio che sento più che mai appropriato in questo periodo. Non solo per […]

LEGGI TUTTO

Iscriviti alla newsletter

clicca qui e controlla in spam e promozioni.

22/25 agosto - in Maremma
LIVING YOUR DESIGN EXPERIENCE
esperienziale residenziale sui 4 Tipi