La magia del Natale

Punge l’agrifoglio con i suoi colori
alitanti bimbi dalle finestre guardano fuori
attendendo il manto candore

per sperimentare il divino ardore
a plasmare nella neve il miraggio
di creare forma umana da un ortaggio.

A tutte le ore, brillano luci per le strade
generate da artificiali “resistenze”
che illuminano imprigionando l’energia,

il d’orato Carro, libero s’avvia e con la sua magia
sbriglia la luce spronante in crescente rapidità
falciando con i suoi primi raggi l’oscurità.

La Coscienza che assiste e celebra la vittoria
aspira che infine sia sconfitta quella boria
che mostra il falso elevarsi a suon di trombe
mentre il vero nell’ignoranza soccombe.

Svanisce il tempo di cercar fuori dio e l’oro
dissacrando le corone e i fumi dell’alloro;
crescente ormai langue la funzione del nemico
che in spirito e sangue si fa sempre più amico.

Qui l’ombra si mescola e confonde
finanche con la Luce si fonde
a rivelare alle orbe credenze che in estrema essenza
tra gli opposti, non v’è nessuna differenza.

Sveglia!
Sveglia!

Veglia!
Veglia!

Questo è ciò che ci mostra il bianco candore:
che Tutto nel profondo è divino splendore.

Per questo viene a pungerci l’agrifoglio:
per destarci da questo atavico imbroglio.

Non c’è nessuna sconfitta del male a fin di bene.
In Verità, se mai si vince, lo si fa sempre insieme.

Sotto l’albero morto in casa che fa ombra ai regali nella carta
quello più vero, autentico e bello sta nell’Innocenza di chi li scarta.

Non siam più qui a guardare fuori in attesa di scimmiottare dio
ma di esplorarci dentro e sapere vera-mente: CHI SONO IO?!

Chi è Maria? Chi è Giuseppe? Cosa rappresenta la grotta?
Chi sono il bue e l’asinello? Cos’è che nel profondo così mi scotta?
Chi sono questi esotici re magi? Cos’è questa profetica stella cometa?
Che tutto questo sia forse una metafora ad indicare la mia meta?

Quell’atteso bimbo che ogni anno sta per venire…
che non sia dentro di me che lo debbo partorire?

Non è forse in me che lo debbo far crescere e maturare
al fine di farmi condurre ad accogliere e amare?

… queste domande, questi quesiti, questo dubbio mi assale…
e se fosse questa la vera magia del Natale?

Chissà?!
Chissà!?
Tutto può essere valido e utile  o  risultare vanità e vacuità…
mi consolo nella pratica certezza della mia Strategia e Autorità.

Buono Spirito del Natale alla Tua Unicità!

Ps. e se da questo consapevole spazio senti che è tempo di piantare dentro di te un seme…
beh, sai ormai bene che c’è un solo modo per farlo…
Individualmente Insieme.

BUONA RINASCITA DEL SÈ
A Te e ai tuoi cari.

 

Condividi su:

Ti potrebbe interessare anche:

RivoluziONE

Orme zingare tra città rupestri annegano in cappuccini serviti in tazze di vetro attendendo di timbrare illusorie sicurezze Di che pane han bisogno le mie scarpe lise? Come si abbevererà il mio spirito dallo scolapasta dell’ego? Il verde urbano sempre più assediato da piccioni e cartelloni viene conquistato da chi preferisce il silenzio degli alberi […]

LEGGI TUTTO

Nulla è vano se si vince il divano

Strisciante persevera la mela mutante i cancelli si spalancano a valanga ad offrire gelida libertà Dannato o benedetto? Bandito o accolto? Morte per una coperta scoperta così è la vita! … Quanta energia per quel arcano fuoco! strofinata grezza materia astrale scintilla divina disperato caparbio attrito in scolari confini di fango Nembi potenti cullano foreste […]

LEGGI TUTTO

Così nasce un Eroe

Serpeggia l’ostetrica coscienza in larghe tane di volpi a iniettare il veleno del risveglio tra scodinzolante ignoranza Può mai nuocere la Verità? Può la falsità aiutar a rivelar il vero? Ciò che uccide può salvare? Può l’ingannevole paura svelare autentico amore? I sonagli della paura sibilano tra padiglioni aperti in mordaci informazioni tra oscure spire […]

LEGGI TUTTO

Transiti di folle savia unicità

Ricorda quel balzo di mente Quando il mistero saltò nella nuda terra Meravigliosa paura Soffocata in stupore Nell’impellente bisogno di fuoco   Respira Respira la grazia divina Respira lo spirito folle Che tra le edere spira impigliando ciglia di rame . È Tempo! È Tempo! Vendemmia di tuoni. Bacco emerge dal pozzo Rozzo chiede di […]

LEGGI TUTTO

Iscriviti alla newsletter

clicca qui e controlla in spam e promozioni.

17/19 Maggio - Padova
Corso di base di Human Design
in presenza e online