Transiti di cura nel radicamento alla nostra missione di vita

Salve a tutti,
dal 22 al 27 aprile il Sole transita nell’Esagramma 27: la Porta della Cura; Nutrimento.
Mentre la Terra è nell’Esagramma 28: la Porta del Giocatore d’azzardo/di chi rischia; la preponderanza del Grande; la consapevolezza di sapere per cosa lottare.

Secondo Human Design, la polarità delle Porta 27/28 ci ricorda che la cura, per quanto energia tribale in supporto della famiglia/comunità è radicata in un potenziante processo individuale.
Sancito dal fondamento di questo esagramma che nella linea 1 parla di egoismo.
27.1: EGOISMO.
Sano, naturale egoismo = prima pensa a te stess@, ai tuoi bisogni, alle tue necessità, alla tua sicurezza, al tuo benessere, alla tua salute… e POI, SOLO POI… puoi essere di valido supporto all’altro.

Di fatto:
– Come fai a dare se prima non hai?
– Come fai a curare qualcuno se tu stesso sei malato?
– Come fai a sostenere qualcuno se tu stesso non ti reggi in piedi?

IL GUARITORE È IL GUARITO.

La cura è una lotta CON (mai contro) la malattia e tutto ciò che rappresenta in virtù della salute e tutto il potenziale che ci offre per fare esperienza e maturare consapevolezza. Proprio GRAZIE al processo di guarigione (di cui la malattia è fattore essenziale e ci permette di comprendere cosa migliorare/correggere, integrare) che si fonda su un chiaro, sentito bio-logico proposito: VIVERE!

Ciò che cura è in essenza il nostro proposito individuale di vita.
SAPER SCEGLIERE. LIBERI DI SCEGLIERE.
VOLER VIVERE, SCEGLIERE DI VIVERE è quella forza che muta schemi e credenze, ci guida a decondizionarci e guarire trascendendo i limiti auto-imposti dalle paure della nostra mente.

Per curare è necessario ricontattare il nostro proposito di vita.
Soffiare sul nostro interiore fuoco vitale.
Anche se a volte può ridursi a poche braci per paura, depressione, ansia, panico.
In quel caso per soffiare e riaccendere le braci è importante ritirarci, respirare, pregare, avere fede, circondarci di situazioni e persone potenzianti per noi.

Guarire è una possibilità che ci è sempre data ed è connessa meccanicamente a due fattori:

– IL SENTITO PROPOSITO DI VOLER VIVERE: chi sono e cosa sono qui a fare?
– LA RESPONSABILITÀ INDIVIDUALE DI QUESTA SCELTA CHE COMPORTA SEMPRE POTENZIALI RISCHI e RINUNCE: so chi sono e scelgo questo assumendomi onori, oneri, rischi e rinunce!
Sapendo che non rischio niente di essenziale, né rinuncio a nulla di vitale nel momento che scelgo di vivere in accordo alla mia unicità.

Fondamentale è avere chiara la nostra individuale missione; attirando lavoro, relazioni/alleati, luoghi, situazioni che supportino e potenzino la nostra missione.

Nella fermezza della nostra missione c’è tutto il potenziale evolutivo di cura per vivere bene: noi e chi è intorno a noi.

La missione emerge col riconoscere i nostri veri bisogni, i nostri principi, i nostri valori.
Il potenziamento e la guarigione sta nel preservarli, difenderli, promuoverli… VIVERLI!

Domande di guarigione:

– CHI SONO? PERCHÉ SONO QUI?
– DI COSA – VERAMENTE – HO BISOGNO PER VIVERE, REALIZZARE LA MIA MISSIONE?
– LO STO FACENDO? o NO?
– STO FACENDO IL LAVORO CHE MI SODDISFA? o NO?
– SONO NELLE GIUSTE RELAZIONI CHE MI POTENZIANO? o NO?
– VIVO IN UN LUOGO CHE MI NUTRE? o NO?
– RICONOSCO COSA NON FUNZIONA E MI STA BLOCCANDO NEL COMPIERE LA MIA MISSIONE?
– SONO DISPOSTO A FARE TUTTO CIÒ CHE POSSO, ATTUANDO LE GIUSTE SCELTE PER RIALLINERAMI ALLA MIA MISSIONE?

Nel presente ascolto interno dell’auto-indagine e nell’attenta osservazione delle sincronicità… emergono tutte le risposte che ci servono. STRATEGIA & AUTORITÀ.

Attraverso la comprensione di chi siamo ci curiamo e possiamo aiutare l’altro sublimando la cura in compassione; lasciando che a guarire noi stessi e l’altro non siano i buoni/deliranti propositi messianici della mente identificata… ma il semplice, vero, potente amore a noi stessi.

Fiducia… FEDE nella Nostra Unicità sostenuta dalla Vita.

Buona guarigione nella consapevole responsabile capacità di saper decidere cosa è bene e cosa è male per la Nostra Unicità. E agirlo. Per noi, per tutti. Siamo UNO.

Aho Metakuye Oyassin (per tutte le nostre relazioni) 🌈

Condividi su:

Ti potrebbe interessare anche:

La Vera Abbondanza

TRACCIA AUDIO IN FONDO AL TESTO  Salve a Tutti, dal 19 al 24 febbraio il Sole ci irradia di abbondanza (o no) nell’Esagramma 55: la Porta dello Spirito; Abbondanza. Ricordo che, nella parte dell’anno che stiamo attraversando, in questo 1° Quarto dell’Iniziazione dove il proposito si attua attraverso la realizzazione mentale, la consapevolezza sul piano […]

LEGGI TUTTO

QUESITI IN TRANSITO: ESSERE O AVERE? SERVIRE O SERVILE?

QUESITI IN TRANSITO: ESSERE O AVERE?SERVIRE O SERVILE?USIAMO BENE LE NOSTRE RISORSE/CAPACITÀ. Salve a tutti,i transiti di questi giorni parlano di capacità, di grandi possedimenti; ricordandoci che la nostra vera ricchezza non dipende da quello che abbiamo ma da quello che siamo.Il fondamento del messaggio portato dai transiti è che i soldi non sono tutto.Certo, […]

LEGGI TUTTO

Sprigiona il tuo Potere (con cautela!)

TRACCIA AUDIO IN FONDO AL TESTO Salve a tutti, dal 22 al 28 novembre il Sole manifesta il suo potere nell’esagramma 34: la Porta del Potere, il Potere del Grande. Dopo la porta 14 delle Capacità che abbiamo incontrato nei giorni precedenti (vedi transito) ora il Programma Evolutivo ci mantiene sulla stessa frequenza di individuale […]

LEGGI TUTTO

La confusione che partorisce chiarezza. O no.

TRACCIA AUDIO IN FONDO AL TESTO Salve a tutti, dal 4 al 9 settembre il Sole ci confonde nell’esagramma 64: la Porta della Confusione; Prima del Completamento. Considerando gli ultimi transiti che parlavano di volontà e solitudine (vedi transiti precedenti) è facile che, nel voler ottenere qualcosa ma non essere completamente indipendenti e nello stare […]

LEGGI TUTTO

Iscriviti alla newsletter

clicca qui e controlla in spam e promozioni.

17/19 Maggio - Padova
Corso di base di Human Design
in presenza e online