Quieta silenziosa manifestazione

TRACCIA AUDIO IN FONDO AL TESTO ✨👇🏼✨

Salve a tutti,
dalla sera del 13 alla sera del 19 giugno il Sole si acquieta nell’Esagramma 12: la Porta della Quiete; Precauzione Sociale.

In successione (vedi transiti precedenti) questa è l’ultima delle tre porte “manifestanti” (35, 45, 12) che progressivamente ci portano all’apice del 2° Quarto della Civilizzazione: il periodo dell’anno che va da inizi maggio a inizi agosto e che ha come proposito il tema del manifestare, concretizzare, strutturare, mettere nella forma.

In questi giorni con la Porta 12 parliamo di manifestazione individuale. Una manifestazione creativa, provocativa, originale, potenziante.
Capace di portare mutazione nella società. Nel modo provocativo e originale tipico degli individui: in questo caso attraverso lo stare fermi.
Il che giustamente può suscitare la domanda: ma come si può portare mutazione se si sta fermi, se non si agisce?

Attraverso la Quiete del proprio Sé. Tramite uno degli strumenti più potenzianti in assoluto, forse il più potenziante in assoluto: il Silenzio.

Il Silenzio come linguaggio privilegiato della Consapevolezza, della Mutazione.
Non c’è nulla di più impattante di un consapevole silenzio nel momento giusto.


E considerando che abbiamo sia il Nodo Lunare, che Giove, che in questo momento in cui scrivo anche la Luna nella Porta 27 che è la Porta del Nutrimento, della Cura… il transito sembra rivelarci il potenziante valore di cura che rappresenta il Silenzio.
Silenzio che denota la nostra Quiete Interiore. La capacità di ascoltare, sentire e manifestare – con chiarezza – il punto in cui siamo.
Specie in quest’epoca dove tutti hanno qualcosa da dire e sembrano sapere tutto, è solo nella quiete del silenzio che troviamo il giusto spazio di ascolto per cogliere la (nostra) verità.

La lezione portata dal transito è molto semplice e molto importante. Per potenziarci come individui e potenziare il sociale come agenti mutativi, abbiamo necessità di maturare in noi l’opportuna chiarezza e sapere quando interagire con l’altro. Ovvero SENTIRE quando c’è chiarezza in noi, quando siamo nel giusto stato d’animo per interagire, con la sensibilità di cogliere quando anche l’altro è disponibile a ricevere il nostro sapere.
Questo è il proposito dell’individuo: mutare. Mutare sé stesso e l’altro attraverso l’acquisizione del proprio individuale differenziato sapere e la capacità di diffonderlo. Il che è possibile solo quando l’individuo è nel giusto stato d’animo, quando è connesso col proprio Spirito, in un rilassato spazio di quiete. In questo senso la Porta 12 è chiamata la Precauzione Sociale.Precauzione di sapere quando interagire e quando no.
La manifestazione non può essere sempre presente. Solo quando lo si sente, quando c’è chiarezza, il giusto stato d’animo. Allora può accadere una vera mutazione.
Bisogna stare quieti, calmi, rilassati. Non farci travolgere e trascinare dalle emozioni, dai pensieri. Quando in noi si sedimenta la verità e ci sentiamo rilassati nel condividerla… allora possiamo interagire a livello sociale. Altrimenti… meglio stare fermi, da soli, in silenzio.
1. Ci ascoltiamo
2. quando siamo chiari INFORMIAMO PRIMA DI AGIRE
3. attendiamo il giusto momento
4. e manifestiamo.
5. Una volta rilasciato il nostro sapere,
6. ci ritiriamo di nuovo in uno spazio di ascolto.

Come ci ricorda la lezione portata dall’Esagramma 12:
“La qualità della moderazione e l’importanza della meditazione e dell’inazione nell’affrontare la tentazione”.
Intendendo la tentazione di agire.
Attenzione alla tentazione di agire. Attenzione alla fretta e alla compulsività nell’interazione. Quella foga di condividere a tutti i costi il nostro sapere che si scatena quando non c’è ancora una maturata chiarezza in noi e siamo confusi. Quell’impulso a condividere le prime impressioni che ci vengono senza darci il tempo per chiarirci dentro finendo per coinvolgere e travolgere l’altro con la nostra confusione: la nostra rabbia, le nostre paure, i nostri giudizi.
Ricordiamoci che l’impatto della nostra manifestazione è proporzionale e radicato allo stato di grazia in cui siamo.  A quanto siamo connessi col nostro Sé.
Opportuno per noi stare ritirati e non esporci finché non ci sentiamo in questo stato di grazia: rilassati nel nostro sapere, in quello che siamo.
A tal proposito l’attuale transito ci parla anche di solitudine. Di guarigione nello stare soli ed in silenzio.
Dove per soli non si intende isolati ma in compagnia di noi stessi rimanendo così connessi col tutto.
Predisponendoci ad accogliere i misteri che si svelano naturalmente da dentro di noi. Anche grazie all’intervento della Malinconia che in questi giorni può venire a farci visita con la sua introspettiva struggente creatività, amando Lei così particolarmente la solitudine ed il silenzio ed invitandoci a soggiornare in questi suoi romantici potenzianti spazi dell’anima. Invitandoci a stringere amicizia con un’altra grande alleata: la Pazienza.

Tempo per meditare, pregare, contemplare. Stare e respirare con quello che c’è. Alla giusta distanza. Nella quiete e nella pazienza.
Per osservare/sentire bene e manifestare con chiarezza la nostra verità. Aperti al nuovo, al diverso, allo sconosciuto.

Buon ritiro e buona manifestazione.

Individualmente Insieme.

Ps. In riferimento al testo e all’immagine che mi è venuto di inserire è stimolante riflettere che così come certi silenzi possono manifestare impattanti concetti anche certe immagini valgono più di mille parole.
Buona meditazione alle soglie della Nuova Era nella sua grande apertura alle novità e diversità.

 

Nel silenzio Dio ti ascolta
Nel silenzio Dio ti parla.
La qualità della moderazione e l'importanza della meditazione e dell'inazione nell'affrontare la tentazione (di agire).
- Porta 12, I Ching del Rave -
Just Now 14.6.23
Condividi su:

Ti potrebbe interessare anche:

Gli estremi utili all’amore di Sé

Salve a tutti, dal 19 al 25 di giugno il sole transita nell’Esagramma 15: la Porta degli Estremi; Modestia. Un sole che in questa frequenza ‘estrema’ arriva, quest’anno, il 21 giugno nel suo giorno di più lunga esposizione (nell’emisfero boreale). E da qui apre le porte alla stagione dell’estate. Questi sono transiti ‘estremi’. Dove siamo […]

LEGGI TUTTO

Transiti di carismatica innocenza del corpo

Salve a tutti, dalle prime ore del 21 settembre al 26 dello stesso mese il Sole entra nell’Esagramma 46: la Porta della Determinazione del Sé – della Serendipità; Spingere verso l’alto. La Terra entra nell’Esagramma 25: la Porta dello Spirito del Sé; Innocenza. Queste Porte sono due delle quattro principali Porte che nel Mandala portano […]

LEGGI TUTTO

Gioca bene il tuo ruolo

Salve a tutti, dal pomeriggio del 5 al mattino dell’11 agosto il Sole entra nell’esagramma 7: la Porta del Ruolo del Sé; l’Esercito. Con questo ingresso “solare” si apre una nuova ciclica tematica annua portata dal 3° Quarto del Mandala del Rave: il Quarto della dualità, dei legami, delle relazioni. Fino ad inizi novembre le […]

LEGGI TUTTO

L’accettazione è la chiave PER la mutazione

TRACCIA AUDIO IN FONDO AL TESTO 🔊 Salve a tutti, dal 17 al 22 gennaio il Sole ci potenzia dall’esagramma 60: la Porta dell’Accettazione, Limitazione. Considerando che l’Anno Rave inizia col Sole nella Porta 41 (22 gennaio) che segue la Porta 60 attualmente attivata dal Sole, ciò significa che quando stiamo per chiudere l’anno solare […]

LEGGI TUTTO

Iscriviti alla newsletter

clicca qui e controlla in spam e promozioni.

22/25 agosto - in Maremma
LIVING YOUR DESIGN EXPERIENCE
esperienziale residenziale sui 4 Tipi