Sento che è ora di cambiare!

TRACCIA AUDIO IN FONDO AL TESTO  🔊

Salve a tutti,
dal 1 al 7 giugno il Sole manifesta cambiamenti dall’Esagramma 35: la Porta del Cambio; Progresso.

Dopo il precedente transito del Sole nella Porta 16 che manifestava l’entusiasmo di riconoscere e replicare un modello/schema che ci piace (vedi transito precedente) … in questi primi giorni di giugno – sempre su una frequenza creativa – il Sole rilancia l’entusiasmo manifestando il desiderio di cambiamento.

La voce di questo transito dice proprio: “Desidero un cambio! Sento che è ora di cambiare”.

In questi giorni possiamo sentire da uno strano languorino finanche ad una fame famelica che – nelle profondità viscerali della nostra umanità – ci stimolano “nuovi appetiti”: nuovi desideri, nuove avventure, nuove scoperte, nuove esperienze, “nuove novità”… insomma… qualcosa di nuovo, di diverso, di inusuale… un cambio!
ATTENZIONE
perché c’è il ‘corposo’ rischio di annoiarci e/o di iper-attivarci e – sotto la pressione del desiderio di voler attuare un cambiamento – iniziare a fare qualsiasi cosa nella bulimia di collezionare nuove esperienze (per lo più per sfuggire dalle vecchie ormai note).

Da sapere che questa manifestazione del desiderio di cambiamento comporta in genere un bel carico di aspettative.
In particolare le aspettative che ci sia un favoloso cambiamento che possa appagare i nostri desideri e renderci “felici”: portarci pace, serenità a vari livelli (che nella pratica significa non avere “rotture di maroni”… interferenze). Par strano ma di questi tempi oltremodo stravaganti per non dire assurdi dove ogni giorno si vedono cose che già prese singolarmente avrebbero smosso la più indigesta indignazione dei nostri avi… in questi tempi, più che chissà quale cambiamento – per chi è ancora rimasto sano di mente – uno dei più grandi desideri potrebbe essere quello di un pò di soave “normalità”: una parola “terribile” ma che ha un suo senso se per normale intendiamo naturale in accordo alle Leggi della Natura.
Ad ogni modo… i desideri di un cambiamento affiorano e possono sempre essere contaminati da aspettative e lamentele: “dovrebbe essere così e non così”; “spero che succeda questo e non quello”; “speriamo che le cose vadano così e non cosà” ecc.. Se non siamo vigili possiamo cadere nella trappola delle aspettative e delle lamentele e paradossalmente, per quanto in pensieri e parole incitiamo cambiamenti, alla fine finiamo per stagnare nelle solite convinzioni (auto)limitanti e ci perdiamo in dispersive vie di fuga.

CAMBIO NODI LUNARI

Da notare che i Nodi Lunari da metà maggio a fine luglio si sono spostati e attualmente sono nelle Porte 48 (Profondità) e 21 (Controllo). Il che comporta che nei prossimi mesi l’ambiente in cui ci muoviamo è un ambiente dov’è necessaria un’adeguata capacità di comprensione – profondità di comprensione – per stabilire il bene comune e in cui è facile si manifesti il controllo. Un ambiente dove possiamo sentirci particolarmente frustrati quando le cose non funzionano correttamente e non ci sentiamo adeguati alle situazioni; nonché possiamo sentirci interferiti specie nel rapporto con la materia, con il concretizzare, in quegli ambiti dove è necessario esercitare il controllo.
Sicché è facile trovarci in situazioni di tensione dove per perfezionismo/pretesa di perfezione (che tutto fluisca sempre perfettamente secondo le proprie aspettative mentali) e controllo o perdita di controllo, finiamo per usare la forza e facilmente perdere la pazienza, la Presenza (che è la nostra vera forza).

Su questo palcoscenico che ci accompagna nei prossimi mesi, sempre sotto l’influsso del Quarto della Civilizzazione che ci porta a trovare il proposito nella manifestazione, nel concretizzare, strutturare nella forma… in questo contesto, l’idea del Progresso, di un cambio a qualcosa di nuovo e stimolante, è molto forte e presente.
Tuttavia è fondamentale concentrarci su ciò che davvero necessità di un cambio.
Che non è un cambio di vestiti, di armadi, di smartphone, di computer, di macchina, di casa… di lavoro… di partner… o di pianeta!
Il vero cambio che ci serve per stabilire un vero progresso è il cambio di coscienza.
La capacità individuale, ognuno con i propri ritmi, di strutturare una nuova coscienza liberata dai vecchi schemi, convinzioni e credenze che l’hanno plasmata sin qui ma dove ora – da ora! – urge una nuova consapevolezza in grado di vedere tutto con nuovi occhi: gli occhi del cuore. Un modo “romantico” per parlare dell’intelligenza del cuore; che in Human Design prende il nome di Autorità: Strategia e Autorità.
Prima di attuare un cambiamento devi saperti ASCOLTARE – SENTIRE, avere chiaro cosa desideri: di cosa ha veramente bisogno la tua anima per compiere la sua Missione?
Dove il cambio, il vero cambio, non può che avvenire nell’accogliere quello che c’è, esattamente così com’è, e lasciarsi portare dal Vento del Cambiamento, nel Flusso della Vita.
Maturare nuova consapevolezza non significa poter modificare la realtà a proprio piacimento (seguendo la volontà dell’Ego) ma accogliere la realtà così com’è sapendone riconoscerne la perfezione. Partendo dal saper riconoscere la propria perfezione nel cambiare il modo di percepire e percepirsi.
Il vero Progresso sta in un cambio di visione: non è voler cambiare il mondo ma cambiare gli occhi con cui si osserva.
Un cambio di visione che nella pratica quotidiana si può manifestare in un cambio di abitudini: uscire dai soliti schemi, dall’usuale e ormai noto, dalle zone di comfort.
Dove uscire dalle zone comfort non dev’essere una via di fuga per ritornarci infognandosi più di prima cominciando ad abbuffarsi di tecniche, strumenti, conoscenze, corsi, seminari… di tutto e di più con l’idea di aumentare la propria consapevolezza. Questo non è vero progresso dell’anima ma bulimia mentale.
Il progresso parte dal SENTIRE: SENTIRE che qualcosa sta cambiando e seguirne il flusso (senza opporsi) in accordo alla propria verità.
Dove il vero progresso – affinché sia consapevole – implica sempre un attraversamento del dolore.
Non c’è progresso senza crisi ed ogni cosa ha il suo prezzo.
Non dimentichiamoci che è nella crisi, nel dolore, nelle difficoltà, nelle limitazioni che troviamo naturale sprone ad attuare il cambiamento.
Ed è proprio nella crisi, nel dolore, nelle difficoltà, nelle limitazioni che portiamo attenzione e radichiamo la nostra consapevolezza.
Di fatto il cambiamento è funzionale alla consapevolezza. Se tutto fluisce… quel che cambia porta e comporta un aumento della consapevolezza. O no.

Un progresso che può avvenire solo alla luce della Pazienza, della Presenza.
Perché il cambiamento richiede un tempo di assimilazione per la giusta chiarezza nell’attuarlo ed integrarlo con consapevolezza.
Sicché in questo desiderio di cambiamento oltre alle vie di fuga per noia e allo strafare… attenzione al COME agire il cambiamento.
Nulla di buono può cambiare se siamo nervosi, reattivi e impazienti.
Calma, pazienza e perseveranza.
Dove la speranza per il nuovo che aleggia in questi giorni non va riposta fuori di noi ma dentro di noi. E meglio ancora se questa speranza la chiamiamo fiducia e la trasformiamo in fede.

E ricordiamoci che il transito ci ricorda che tutto è transitorio: nel piacere come nel dolore, nella grazia come nella disgrazia.
Non attacchiamoci troppo alle cose, alle relazioni, alle situazioni. Tutto cambia. La ruota della fortuna gira. Sempre.
E ciò che cambia, nonostante le interpretazioni della mente identificata, non è mai contro di te ma PER TE.
Se lo sai (ac)cogliere. Se hai occhi per vederlo.

Buoni cambiamenti in accordo alla tua Strategia e Autorità: all’innata capacità di ASCOLTARE il tuo bio-veicolo e SENTIRE cos’è meglio (= naturale, semplice, fluido) per te.

Individualmente Insieme.


⚠️👉🏼 Ps. in questi tempi di cambiamenti, di profondità e lasciar perdere il controllo… sento che è ora di cambiare!
Cambiare anche il modo di trasmettere i transiti. 
Da ora, quasi alle soglie dell’estate (o no), sento di sospendere la pubblicazione dei transiti sotto forma di testo e registrazione audio in funzione di qualche nota quotidiana sul canale Telegram di Human Design Counselor.
Continuerò a pubblicare sul Canale Telegram e sugli altri social qualche informazione connessa ai transiti del momento per una comunicazione più leggera e concisa e per garantirmi lo spazio di migliorare il servizio a chi ogni giorno mi invia mail e messaggi nonché avere più tempo per i miei studi, ricerche e nuovi progetti.
Approfondimenti più corposi sui transiti li invierò tramite newsletter con i vari aggiornamenti sulle mie attività.
Questo per ora. Poi si sa… tutto cambia! 😉

Buoni cambiamenti in accordo al tuo SENTIRE!!!

Per Disegno il progresso non può esistere nel vuoto e dipende dall'interazione.
- Porta 35, I Ching del Rave -
Non c'è progresso senza crisi ed ogni cosa ha il suo prezzo.
Just Now 1.6.24
Condividi su:

Ti potrebbe interessare anche:

PASSIAMO AL QUARTO DELLA MUTAZIONE

PASSIAMO AL QUARTO DELLA MUTAZIONE  Secondo lo Human Design, oggi entriamo nel Quarto della Mutazione che fino al 1 febbraio 2021 ci porta a confrontarci con il tema della Trasformazione.Con il portale di Samhain siamo entrati nella frequenza trasformativa della morte avvicinandoci all’inverno con le sue introspezioni e revisioni sulle mutazioni passate e in atto.Arrivano […]

LEGGI TUTTO

Ritorno al Sé… o no. Ristrutturare l’adesso.

Salve a tutti, dal 28 aprile al 3 maggio il Sole è nell’Esagramma 24: la Porta della Razionalizzazione; il Ritorno. Il naturale e spontaneo processo di trasformazione e rinnovamento. Siamo nell’ultimo esagramma del Quarto della Mente/Iniziazione. Poi passiamo al Quarto della Civilizzazione/Forma. Mente nella Forma. Anima nel Corpo. In questi giorni è facile attivare il […]

LEGGI TUTTO

TRANSITI 27 MAGGIO/1 GIUGNO, CAMBIO NODALE e… WORK IN PROGRESS PER LA NUOVA PAGINA FACEBOOK

INFLUENTE MANIFESTAZIONE DEI DESIDERI:riconoscere i nostri più intimi desideri per saperli concretizzare e condividere in armonia con la nostra Unicità… nella Semplicità! ☉ Il Sole è nell’Esagramma 16: la Porta delle Abilità – Entusiasmo♁ La Terra nell’Esagramma 9: la Porta del Focalizzarsi – Il Potere Addomesticante del Piccolo☊ Nodo Lunare Nord nell’Esagramma 31: la Porta […]

LEGGI TUTTO

Grazia o disgrazia

TRACCIA AUDIO IN FONDO AL TESTO  🔊 Salve a tutti, dal 7 al 12 marzo il Sole ci potenzia con la grazia (o no) dall’esagramma 22: la Porta dell’Apertura; la Grazia. Dopo i dubbi dell’esagramma 63 (vedi transito precedente) arriva l’esagramma 22 che ci parla di Apertura (sociale) e Grazia. Pare che il Programma Evolutivo […]

LEGGI TUTTO

Iscriviti alla newsletter

clicca qui e controlla in spam e promozioni.

22/25 agosto - in Maremma
LIVING YOUR DESIGN EXPERIENCE
esperienziale residenziale sui 4 Tipi